FACEBOOK TWITTER
24/07/2021

Il mondo del biologico punta al 30% di superficie agricola bio al 2027 per mantenere la leadership in Europa

È quanto emerso nel corso dell’evento promosso di SANA BolognaFiere curato da NOMISMA “Aspettando Rivoluzione Bio| Il Biologico nel nuovo Piano Strategico Nazionale nel quadro della nuova PAC fra ecoschemi e PSR regionali. Per la transizione ecologica dell’agricoltura italiana”

L’obiettivo ambizioso che ci siamo dati è puntare ad almeno il 25% di superficie agricola bio nella UE, una PAC più verde con un quarto del bilancio dedicato agli aiuti diretti dedicato agli ecoschemi.”, lo ha ricordato Paolo De Castro Europarlamentare e Coordinatore S&D alla Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo in occasione dell’evento di SANA BolognaFiere curato da Nomisma “Aspettando Rivoluzione Bio | Il Biologico nel nuovo Piano Strategico Nazionale della nuova PAC fra ecoschemi e PSR regionali. Per la transizione ecologica dell’agricoltura italiana”, appuntamento in preparazione alle giornate di Rivoluzione Bio 2021 (www.rivoluzionebio.it) a SANA (9-12 settembre 2021).

Aspettando Rivoluzione Bio ha inteso definire il ruolo e posizionamento degli interventi di sostegno all’agricoltura biologica nel periodo di programmazione 2023-2027. I lavori si sono aperti con l’intervento di Domenico Lunghi, direttore Business Unit Private Label, Food&Pet Industry di BolognaFiere e dall’Onorevole Paolo De Casto. Il key note speech sul tema “Agricoltura biologica e nuova PAC: il ventaglio degli strumenti” è stato tenuto da Angelo Frascarelli, Docente di Politica Agroalimentare Università degli Studi di Perugia.

A seguire la tavola rotonda – moderata dal Professor Frascarelli – ha visto come discussant la Presidente di Federbio Maria Grazia Mammuccini, l’Assessore all’Agricoltura e agroalimentare, caccia e pesca Regione Emilia-Romagna Alessio MammiRoberto Romano – Presidente AIAB e Camillo Zaccarini Bonelli della Direzione Strumenti per la Gestione del Rischio ISMEA.

Le conclusioni sono state affidate al Sottosegretario di Stato per le Politiche agricole, alimentari e forestali Senatore Francesco Battistoni.

Nel corso del suo intervento introduttivo l’Onorevole Paolo De Castro ha evidenziato come: Dopo 3 anni di faticoso negoziato, il Consiglio Ue ha trovato un importante accordo, con il favore di tutti i Ministri dell’Agricoltura degli Stati Membri: piena conferma delle direttrici della strategia Farm to Fork presentata dalla Commissione, una agricoltura più sostenibile, più attenta alle risorse naturali, con meno chimica.” Ecco quindi – come già ricordato “l’obiettivo ambizioso di puntare ad almeno il 25% di superficie agricola bio nella Ue, una PAC più verde con un quarto del bilancio dedicato agli aiuti diretti dedicato agli ecoschemi. Ora il ruolo degli Stati Membri è cruciale”. Per De Castro: “Il Biologico è uno dei punti di forza su cui l’Europa sta puntando: l’Italia è leader a livello mondiale e l’obiettivo del 25% delle superfici è una ambizione possibile, essendo oggi già vicini ad una incidenza del 16%. Il Piano Strategico di Azione deve approfittare della vocazione biologica italiana per fare sempre più bio in Italia e limitare le importazioni di bio non comunitarie”.

“Dalle analisi svolte da ISMEA-RRN il target posto dalla Strategia Farm to Fork di almeno il 25% della SAU nel 2030 è un traguardo sfidante ma raggiungibile nella definizione del Piano strategico della nuova PAC adottando il giusto mix fra interventi del I e del II pilastro e il giusto livello di appetibilità finanziaria dei pagamenti di eventuali Ecoschemi biologici.” ha affermato Camillo ZACCARINI BONELLI, Direzione Strumenti per la Gestione del Rischio ISMEA “È inoltre importante rimarcare che tale obiettivo di incremento del biologico può rappresentare il traino principale non solo per accompagnare l’aumento della domanda e lo sviluppo economico del settore ma anche il raggiungimento di altri importanti obiettivi ambientali assegnati dal Green Deal, come ad esempio la riduzione dei fertilizzanti di sintesi del 20% o la riduzione dei prodotti fitosanitari molto tossici del 50% nel 2030.”

Per Alessio Mammi, Assessore all’Agricoltura Regione Emilia-Romana “La Regione si è data obiettivi ambiziosi per i prossimi anni, in particolare coprire almeno il 40-45% della superficie coltivata attraverso produzioni e coltivazioni biologiche e altri sistemi di produzione sostenibile. Di fronte ad obiettivi ambiziosi, bisogna essere conseguenti: con l’ultimo programma di sviluppo turale, compreso il biennio di transizione in corso, abbiamo investito complessivamente, in modo diretto o indiretto, 400 milioni di euro a favore dell’agricoltura biologica. i risultati sono arrivati e si stanno incrementando, le imprese bio sono cresciute di oltre il 75% e gli ettari del 102%. Dati davvero impressionanti, raggiunti in pochi anni, che testimoniano l’impegno della Regione e la disponibilità delle imprese agricole e che dimostra quanto siano sensibili alla sostenibilità ambientale se adeguatamente accompagnate e sostenute. E ancora, per l’esponente regionale: “Sono convinto sia fondamentale perseguire gli obiettivi del Farm to Fork e del Green Deal con l’attenzione però di saper tenere in equilibrio la sostenibilità: sia quella ambientale, sia quella economica e sociale, per salvaguardare il reddito delle imprese e agricole. Questi principi devono tenersi insieme anche attraverso l’innovazione, la ricerca, l’agricoltura di precisione. Settori sui quali investiremo. L’agricoltura biologica sta facendo passi da gigante: dobbiamo continuare a insistere e a supportare le imprese anche nella commercializzazione e promozione dei prodotti bio, e nella ricerca di nuovi mercati. Vogliamo diventare il Polo nazionale del biologico, grazie al superamento del 25% della superficie bio e creando le condizioni affinché nascano imprese e filiere anche nella trasformazione dei prodotti bio e ospitando grandi manifestazioni internazionali come Sana. Continuerà inoltre un deciso impegno verso la diffusione del biologico nelle scuole.

“In vista di Rivoluzione Bio 2021 l’evento ha rappresentato un momento di confronto importante anche per spingere l’avvio del lavoro del tavolo di partenariato da parte del Ministero che è in grande ritardo rispetto alle scadenze che ci aspettano per la stesura del Piano Strategico Nazionale (PSN)” ha evidenziato Maria Grazia Mammuccini, Presidente FederBio “Nonostante i limiti della riforma approvata, gli ecoschemi rappresentano una concreta possibilità di sviluppo dell’agroecologia e il biologico può dare un contributo importante sia sul fronte ambientale, sia su quello economico. Per questo dobbiamo porci obiettivi ambiziosi per mantenere la leadership del settore in ambito europeo. FederBio insieme ad AIAB, con il contributo scientifico del Prof. Frascarelli, ha ritenuto necessario avanzare una proposta coerente con il lavoro portato avanti fino ad oggi nell’ambito della coalizione #CambiamoAgricoltura, ma che al tempo stesso tenesse conto dell’accordo finale sulla PAC. La proposta che abbiamo avanzato prevede d’inserire il sostegno agli agricoltori per il mantenimento del bio nelle misure ambientali dello sviluppo rurale e, per quanto riguarda gli ecoschemi, puntare sul principio dell’accessibilità a tutti gli agricoltori inserendo la conversione al bio. Importante, inoltre, prevedere il riconoscimento dei costi di certificazione per contribuire ad affermare il principio che produrre beni pubblici, come ambiente e salute, non può determinare costi maggiori per le imprese che poi ricadano sul consumatore. L’obiettivo è aprire un confronto con gli altri attori del settore, con le Regioni e il Ministero affinché il biologico, come punta più avanzata dell’agroecologia, possa offrire soluzioni innovative anche per il resto dell’agricoltura e raggiungere gli obiettivi della “Farm to Fork” di riduzione del 20% dei fertilizzanti chimici e del 50% dei pesticidi di sintesi chimica. È importante, infine, che il PSN sia supportato dall’approvazione della Legge sul biologico e dal Piano d’azione che definisce degli interventi decisivi per la crescita del settore e per la diffusione di Distretti biologici e filiere di Made in Italy bio che rappresentano un’opportunità per il nostro Paese e per gli agricoltori”.

Nelle sue conclusioni il Sottosegretario alle Politiche Agricole Francesco Battistoni ha ricordato come: “L’Italia è un Paese dove cresce sia la domanda interna che i dati sulle esportazioni di prodotti biologici. Siamo secondi esportatori a livello mondiale e primi in Europa per numero di aziende BIO. Nonostante il nostro modello faccia scuola in tutto il mondo, abbiamo ancora ampi margini di crescita.

Fonte e articolo: Il mondo del biologico punta al 30% di superficie agricola bio al 2027 per mantenere la leadership in Europa - FederBio

Condividi su:
Eventi e fiere
08/09/2022

Sana, Salone del Biologico dal 8 all'11 settembre a Bologna

Giunta alla sua 34° edizione, SANA si è consolidata anno dopo anno come l’appuntamento imprescindibile per presentare e scoprire le novità di settore, sviluppare nuove relazioni commerciali, analizzare i trend di mercato e tracciare le linee future di tutto ciò che appartiene al mondo del biologico, del naturale e del sostenibile.

18/05/2022

Le innovazioni per il pomodoro da industria in agricoltura biologica al via la seconda edizione 20 maggio 2022

Dopo il successo dell’edizione 2021, torna la Fiera in Campo sulle innovazioni per il pomodoro da industria biologico organizzata da FederBio Servizi e Azienda Agraria Sperimentale Stuard.

28/03/2022

Biolife 2022 - La fiera dello stile di vita consapevole

Acquistare consapevolmente e vivere bene!

24/03/2022

Natural Products Organic Europe - Londra - 3 e 4 aprile 2022

La Fiera del settore ecosostenibile ha annunciato che la registrazione  per la nuova edizione del 2022 dei visitatori è  aperta

24/03/2022

Green Food Week: la settimana del mangiare sostenibile ha contato 390.000 pasti a basso impatto ambientale

Più di 100 Comuni italiani, circa 20 enti regionali che gestiscono le mense universitarie e una quindicina di scuole private per un totale di 390.000 pasti sostenibili

14/03/2022

Slow Wine Fair 27 - 29 marzo 2022

Slow Wine Fair - TRE GIORNI DI EVENTO dal 27 al 29 marzo 2022

12/05/2020

BOLOGNAFIERE ANTICIPA LE DATE DI SANA 2020

SANA, dal 3 al 6 settembre a Bologna per la sua 32esima edizione

18/02/2020

BioFach 2020: cresce il biologico in Ue FederBio: anche in Italia si punti a politiche a sostegno del settore

Al Salone internazionale di Norimberga sono stati presentati i nuovi dati sull’andamento del biologico in Europa: un mercato che registra un +8% di crescita nel 2018 raggiungendo un fatturato di 40,7 miliardi di euro

21/10/2013

Sostenibili si diventa: Camera Nazionale della Moda ospite al convegno del 25 ottobre 2013, al Palazzo dei Congressi di Firenze

Sostenibili si diventa, obiettivi, processi, persone, prodotti, che vanta il patrocinio di Confindustria Firenze, Consorzio Centopercento Italiano e Leatherzone, vedrà anche la partecipazione della Camera Nazionale della Moda Italiana.

08/09/2022

Sana, Salone del Biologico dal 8 all'11 settembre a Bologna

Giunta alla sua 34° edizione, SANA si è consolidata anno dopo anno come l’appuntamento imprescindibile per presentare e scoprire le novità di settore, sviluppare nuove relazioni commerciali, analizzare i trend di mercato e tracciare le linee future di tutto ciò che appartiene al mondo del biologico, del naturale e del sostenibile.

18/05/2022

Le innovazioni per il pomodoro da industria in agricoltura biologica al via la seconda edizione 20 maggio 2022

Dopo il successo dell’edizione 2021, torna la Fiera in Campo sulle innovazioni per il pomodoro da industria biologico organizzata da FederBio Servizi e Azienda Agraria Sperimentale Stuard.

28/03/2022

Biolife 2022 - La fiera dello stile di vita consapevole

Acquistare consapevolmente e vivere bene!

24/03/2022

Natural Products Organic Europe - Londra - 3 e 4 aprile 2022

La Fiera del settore ecosostenibile ha annunciato che la registrazione  per la nuova edizione del 2022 dei visitatori è  aperta

24/03/2022

Green Food Week: la settimana del mangiare sostenibile ha contato 390.000 pasti a basso impatto ambientale

Più di 100 Comuni italiani, circa 20 enti regionali che gestiscono le mense universitarie e una quindicina di scuole private per un totale di 390.000 pasti sostenibili

14/03/2022

Slow Wine Fair 27 - 29 marzo 2022

Slow Wine Fair - TRE GIORNI DI EVENTO dal 27 al 29 marzo 2022

12/05/2020

BOLOGNAFIERE ANTICIPA LE DATE DI SANA 2020

SANA, dal 3 al 6 settembre a Bologna per la sua 32esima edizione

18/02/2020

BioFach 2020: cresce il biologico in Ue FederBio: anche in Italia si punti a politiche a sostegno del settore

Al Salone internazionale di Norimberga sono stati presentati i nuovi dati sull’andamento del biologico in Europa: un mercato che registra un +8% di crescita nel 2018 raggiungendo un fatturato di 40,7 miliardi di euro

21/10/2013

Sostenibili si diventa: Camera Nazionale della Moda ospite al convegno del 25 ottobre 2013, al Palazzo dei Congressi di Firenze

Sostenibili si diventa, obiettivi, processi, persone, prodotti, che vanta il patrocinio di Confindustria Firenze, Consorzio Centopercento Italiano e Leatherzone, vedrà anche la partecipazione della Camera Nazionale della Moda Italiana.

Stampa
09/11/2022

Il progetto di FederBio Servizi per il trasferimento di conoscenze verso il mondo produttivo delle migliori innovazioni per l’agricoltura biologica.

l progetto BioDemoFarm si fonda su di una rete di aziende biologiche e su un programma di azioni e progetti dimostrativi

16/08/2022

Scuola di Specializzazione in Agricoltura Biologica e Biodinamica

Accademia Bio è il format di FederBio Servizi per la formazione, il coaching e l’assistenza tecnica nel settore biologico

17/06/2022

Vino: Bio e denominazione di origine le leve per lo sviluppo

“Unire la denominazione, il valore del territorio, la distintività dei marchi, al tema del biologico, rafforza sia il mercato interno, che la possibilità di espansione sui mercati internazionali”, spiega Maria Grazia Mammuccini, presidente FederBio, a proposito del vino biologico

19/04/2022

Biologico: in Italia aumentano consumatori e giro d'affari nel canale off-trade. Ma c'è un gap informativo. La ricerca Nomisma per FederBio e AssoBio

Metà dei consumatori italiani di vino ha avuto almeno un’occasione di consumare un prodotto biologico nell’ultimo anno...

31/03/2022

“Pacchetto Ucraina”. Misure di sostegno all’agricoltura varate dalla Commissione UE. Per FederBio la sicurezza dei sistemi alimentari non può prescindere dall’agroecologia

La recente comunicazione della Commissione europea sulle misure di sostegno all’agricoltura nel nuovo contesto di crisi aggravato dalla guerra in Ucraina, indicano una direzione politica finalizzata a rendere l’agricoltura più resiliente e indipendente

24/03/2022

SANA Slow Wine Fair - 27 al 29 marzo Bologna - oltre 500 cantine provenienti da 18 Paesi

Slow Wine Fair, dal 27 al 29 marzo porterà a Bologna oltre 500 cantine provenienti da 18 Paesi, è all’insegna della transizione ecologica a tutela della biodiversità e della sostenibilità ambientale

25/02/2022

Gruppo Produttori Tester comunicazione piattaforma versione test

Comunichiamo a tutti i produttori che possono aderire come Produttori Tester alla nuova versione e beneficiare di 1 anno di presenza gratuita

25/02/2022

Invitiamo i produttori a registrarsi sulla nuova piattaforma di Connature - versione test

Vi invitiamo a registrarvi sulla nuova piattaforma e beneficiare di tutte le funzionalità di contatto e di geolocalizzazione a disposizione dei buyer per contattarvi velocemente

01/10/2021

Produttori Tester Inserimento un anno gratuito

Comunicazione a tutti i produttori facenti parte di Connature

16/09/2021

Conto alla rovescia per la nuova versione di Connature! Nuove funzionalità a servizio degli operatori

La nuova versione della piattaforma sarà online a breve! Registrati e promuovi i tuoi prodotti. Trova rivenditori e buyer velocemente ed inizia ad espandere la tua attività!

24/07/2021

Il mondo del biologico punta al 30% di superficie agricola bio al 2027 per mantenere la leadership in Europa

L’obiettivo ambizioso che ci siamo dati è puntare ad almeno il 25% di superficie agricola bio nella UE, una PAC più verde con un quarto del bilancio dedicato agli aiuti diretti dedicato agli ecoschemi

29/06/2021

PAC Post 2022: Un accordo deludente. Le associazioni di CambiamoAgricoltura: "un altro ostacolo per il Green Deal. Ora la palla passa all'Italia"

“Ha prevalso la conservazione dello Status quo e non l’ambizione per una vera transizione Agroecologica”

14/06/2021

Perché in Italia abbiamo bisogno di più agricoltura e più agricolture

L’Italia è il secondo paese produttore di cibo biologico, il primo in Europa, i dati dell’export confermano questa classifica e il mercato interno è destinato a crescere.

31/05/2021

Legge sul biologico vicina al traguardo. Legambiente: “la Camera la approvi velocemente”

All’approvazione definitiva della legge sul biologico, dopo il recente via libera del Senato con 195 sì, un astenuto e un solo voto contrario – quello della senatrice Cattaneo – mancano davvero pochi metri e Legambiente entra nuovamente nel vivo del dibattito

06/05/2021

OGM: la società civile e i produttori biologici e agroecologici bocciano il parere della Commissione Ue favorevole a una diversa normativa del settore.

Dando un sostanziale via libera agli OGM di nuova generazione, la Commissione annuncia la resa di fronte alle pressioni delle industrie dell’agribusiness mettendo in discussione lo stesso principio di precauzione europeo...

09/11/2022

Il progetto di FederBio Servizi per il trasferimento di conoscenze verso il mondo produttivo delle migliori innovazioni per l’agricoltura biologica.

l progetto BioDemoFarm si fonda su di una rete di aziende biologiche e su un programma di azioni e progetti dimostrativi

16/08/2022

Scuola di Specializzazione in Agricoltura Biologica e Biodinamica

Accademia Bio è il format di FederBio Servizi per la formazione, il coaching e l’assistenza tecnica nel settore biologico

17/06/2022

Vino: Bio e denominazione di origine le leve per lo sviluppo

“Unire la denominazione, il valore del territorio, la distintività dei marchi, al tema del biologico, rafforza sia il mercato interno, che la possibilità di espansione sui mercati internazionali”, spiega Maria Grazia Mammuccini, presidente FederBio, a proposito del vino biologico

19/04/2022

Biologico: in Italia aumentano consumatori e giro d'affari nel canale off-trade. Ma c'è un gap informativo. La ricerca Nomisma per FederBio e AssoBio

Metà dei consumatori italiani di vino ha avuto almeno un’occasione di consumare un prodotto biologico nell’ultimo anno...

31/03/2022

“Pacchetto Ucraina”. Misure di sostegno all’agricoltura varate dalla Commissione UE. Per FederBio la sicurezza dei sistemi alimentari non può prescindere dall’agroecologia

La recente comunicazione della Commissione europea sulle misure di sostegno all’agricoltura nel nuovo contesto di crisi aggravato dalla guerra in Ucraina, indicano una direzione politica finalizzata a rendere l’agricoltura più resiliente e indipendente

24/03/2022

SANA Slow Wine Fair - 27 al 29 marzo Bologna - oltre 500 cantine provenienti da 18 Paesi

Slow Wine Fair, dal 27 al 29 marzo porterà a Bologna oltre 500 cantine provenienti da 18 Paesi, è all’insegna della transizione ecologica a tutela della biodiversità e della sostenibilità ambientale

25/02/2022

Gruppo Produttori Tester comunicazione piattaforma versione test

Comunichiamo a tutti i produttori che possono aderire come Produttori Tester alla nuova versione e beneficiare di 1 anno di presenza gratuita

25/02/2022

Invitiamo i produttori a registrarsi sulla nuova piattaforma di Connature - versione test

Vi invitiamo a registrarvi sulla nuova piattaforma e beneficiare di tutte le funzionalità di contatto e di geolocalizzazione a disposizione dei buyer per contattarvi velocemente

01/10/2021

Produttori Tester Inserimento un anno gratuito

Comunicazione a tutti i produttori facenti parte di Connature

16/09/2021

Conto alla rovescia per la nuova versione di Connature! Nuove funzionalità a servizio degli operatori

La nuova versione della piattaforma sarà online a breve! Registrati e promuovi i tuoi prodotti. Trova rivenditori e buyer velocemente ed inizia ad espandere la tua attività!

24/07/2021

Il mondo del biologico punta al 30% di superficie agricola bio al 2027 per mantenere la leadership in Europa

L’obiettivo ambizioso che ci siamo dati è puntare ad almeno il 25% di superficie agricola bio nella UE, una PAC più verde con un quarto del bilancio dedicato agli aiuti diretti dedicato agli ecoschemi

29/06/2021

PAC Post 2022: Un accordo deludente. Le associazioni di CambiamoAgricoltura: "un altro ostacolo per il Green Deal. Ora la palla passa all'Italia"

“Ha prevalso la conservazione dello Status quo e non l’ambizione per una vera transizione Agroecologica”

14/06/2021

Perché in Italia abbiamo bisogno di più agricoltura e più agricolture

L’Italia è il secondo paese produttore di cibo biologico, il primo in Europa, i dati dell’export confermano questa classifica e il mercato interno è destinato a crescere.

31/05/2021

Legge sul biologico vicina al traguardo. Legambiente: “la Camera la approvi velocemente”

All’approvazione definitiva della legge sul biologico, dopo il recente via libera del Senato con 195 sì, un astenuto e un solo voto contrario – quello della senatrice Cattaneo – mancano davvero pochi metri e Legambiente entra nuovamente nel vivo del dibattito

06/05/2021

OGM: la società civile e i produttori biologici e agroecologici bocciano il parere della Commissione Ue favorevole a una diversa normativa del settore.

Dando un sostanziale via libera agli OGM di nuova generazione, la Commissione annuncia la resa di fronte alle pressioni delle industrie dell’agribusiness mettendo in discussione lo stesso principio di precauzione europeo...