FACEBOOK TWITTER
17/07/2020

Al via l'alleanza tra Sana e Terra Madre salone del gusto

Slow Food, FederBio e BolognaFiere siglano un accordo strategico per mettere a disposizione delle imprese ulteriori strumenti di business e per rafforzare l’edizione 2020 dei propri principali eventi: un patto che apre nuovi scenari per il mondo del bio italiano

Sana, Salone internazionale del biologico e del naturale e Terra Madre Salone del Gusto siglano un’intesa destinata ad aprire nuovi scenari per il mondo del bio italiano e, come diretta conseguenza, per il modello agricolo e alimentare, per la conservazione del paesaggio e delle risorse della natura, per le ricadute anche sociali che genera un sistema basato sulla produzione di cibo buono, pulito e giusto.

Il patto strategico tra BolognaFiere, Slow Food e FederBio e nasce dalla necessità di ripensare i calendari fieristici e le modalità di svolgimento degli eventi che la pandemia di Covid-19 ha letteralmente stravolto in tutto il mondo. Cancellazioni e rinvii sono stati annunciati già a partire dai primi giorni di marzo e ancora oggi lo scenario rimane molto incerto. Molti organizzatori si sono reinventati eventi digitali e nuove formule con la consapevolezza del ruolo indispensabile che queste iniziative hanno per far conoscere prodotti, idee, progetti.

Federbio, Slow Food e BolognaFiere hanno deciso di unire le forze per collaborare alla realizzazione di Sana e Terra Madre Salone del Gusto 2020, con l’intenzione di confermare e ampliare questa intesa nei prossimi anni.

Slow Food da sempre presta attenzione non solo alla qualità organolettica delle produzioni agricole e alimentari ma anche agli aspetti ambientali ad esse collegati. FederBio è la principale realtà che rappresenta tutti gli ambiti della filiera e dei servizi del settore biologico e biodinamico nazionale. Il dialogo tra le due parti, già avviato da diversi anni, sfocia finalmente in una alleanza grazie ai buoni auspici di BolognaFiere, il secondo Quartiere fieristico in Italia e tra i primi in Europa, che ogni anno organizza – proprio in collaborazione con FederBio – il più importante salone nazionale del biologico e del naturale.

Sana 2020 si svolgerà dal 9 all’11 ottobre: in questa edizione la manifestazione affiancherà alla tradizionale rassegna espositiva, che si svilupperà nei Padiglioni di BolognaFiere, anche una serie di eventi convegnistici e digitali. La manifestazione si aprirà con RIVOLUZIONE BIO, gli Stati Generali del Biologico.

Terra Madre Salone del Gusto 2020 inizierà l’8 ottobre e si protrarrà per 6 mesi con un calendario di eventi digitali e di iniziative fisiche diffuse in migliaia di luoghi in tutto il pianeta.

La collaborazione tra i due eventi permetterà:

  • a Sana di proporre ai produttori certificati bio della rete di Slow Food di acquistare uno spazio fisico espositivo nell’ambito della manifestazione a Bologna nel 2020 e di poter contare sulla promozione dell’evento presso il pubblico di associati e attivisti di Slow Food;
  • a Terra Madre Salone del Gusto di proporre ai produttori bio legati a Sana, e rispondenti alle linee guida utilizzate da Slow Food per selezionare gli espositori, di aderire al proprio al market place virtuale

I buyer interessati all’uno e all’altro evento saranno invitati dalle due organizzazioni a partecipare a entrambi e anche il calendario convegnistico sarà arricchito dai punti di contatto nati dalla collaborazione.

Secondo Francesco Sottile, membro del Comitato esecutivo di Slow Food Italia, «questo accordo rafforza la visione politica di Slow Food sul tema della difesa dell’ambiente in un momento in cui il futuro dell’umanità sul pianeta è sempre più a rischio. Incontrarsi con FederBio a Sana è un passo importante per dimostrare quanto è necessaria una proiezione comune per far muovere la nostra agricoltura verso quella transizione ecologica che oggi è finalmente nell’agenda politica europea e su cui bisogna essere molto vigili. Le migliaia di agricoltori, allevatori, trasformatori, che credono in questo processo virtuoso hanno bisogno di vedere consolidarsi partenariati forti che oggi condividono percorsi importanti dei propri eventi e domani potranno potenziare la propria voce in ambito europeo e nazionale».

Secondo Giampiero Calzolari, Presidente di BolognaFiere, la tutela dell’ambiente e le tematiche legate alla qualità della vita e della sostenibilità sono da sempre all’attenzione di BolognaFiere. «Organizziamo SANA da oltre 30 anni e in questo periodo abbiamo accompagnato e sostenuto la crescita della responsabilità ambientale e delle scelte consapevoli che siamo tenuti a fare in agricoltura, in produzione e, non ultimo, nella vita di tutti i giorni come consumatori. Il nostro impegno si è sviluppato anche nel promuovere un confronto istituzionale che si è concretizzato nell’Organizzazione di RIVOLUZIONE BIO, gli Stati Generali del Biologico. Questa piattaforma di confronto diviene ancora più importante ora che i temi ecologici sono entrati nell’agenda politica europea consentendoci di essere più coordinati nella individuazione di percorsi che agiscano a livello di filiera».

«L’organizzazione degli Stati Generali del Biologico, Rivoluzione Bio, in collaborazione con Sana, BolognaFiere, FederBio e AssoBio, ha messo in evidenza la necessità di un nuovo paradigma nel modo di produrre e consumare cibo. Un percorso che ha avuto conferma nella recente strategia della Commissione europea Farm To Fork, che punta a triplicare la superficie biologica europea e a ridurre del 50% l’uso dei pesticidi entro il 2030. Si tratta di una vera e propria svolta strategica che mette l’agricoltura biologica al centro di una transizione verso sistemi agroalimentari più sostenibili, in grado di produrre benefici per l’ambiente e la salute e, al tempo stesso, capaci di creare economia e occupazione per i giovani agricoltori. Di fronte a un cambiamento di questa portata servono nuove alleanze con chi condivide la stessa sensibilità ecologica e la visione di un futuro, per l’agricoltura e il cibo, basato sul rispetto dell’ambiente e della salute dell’uomo, più equo e sano, in grado di dare valore al ruolo degli agricoltori. Per questo consideriamo fondamentale l’avvio del protocollo con Slow Food attraverso il quale Terra Madre Salone del Gusto e Sana possono sempre di più rappresentare i luoghi concreti del buono, pulito e giusto», ha commentato Maria Grazia Mammuccini, Presidente FederBio

Sana 2020 è stato presentato oggi, giovedì 16 luglio. La presentazione di Terra Madre Salone del Gusto avrà luogo mercoledì 22 luglio.

Fonte: Comunicato Stampa https://feder.bio/wp-content/uploads/2017/07/CS-SANA_TMSDG-14-07-2020.pdf

Condividi su:
Eventi e fiere
23/11/2020

Convegno organizzato da AIAB nell’ambito di B/Open, previsto per il 24 novembre dalle 14,00 alle 15,30

Convegno organizzato da AIAB nell’ambito di B/Open, previsto per il 24 novembre dalle 14,00 alle 15,30

21/10/2013

Sostenibili si diventa: Camera Nazionale della Moda ospite al convegno del 25 ottobre 2013, al Palazzo dei Congressi di Firenze

Sostenibili si diventa, obiettivi, processi, persone, prodotti, che vanta il patrocinio di Confindustria Firenze, Consorzio Centopercento Italiano e Leatherzone, vedrà anche la partecipazione della Camera Nazionale della Moda Italiana.

23/11/2020

Convegno organizzato da AIAB nell’ambito di B/Open, previsto per il 24 novembre dalle 14,00 alle 15,30

Convegno organizzato da AIAB nell’ambito di B/Open, previsto per il 24 novembre dalle 14,00 alle 15,30

21/10/2013

Sostenibili si diventa: Camera Nazionale della Moda ospite al convegno del 25 ottobre 2013, al Palazzo dei Congressi di Firenze

Sostenibili si diventa, obiettivi, processi, persone, prodotti, che vanta il patrocinio di Confindustria Firenze, Consorzio Centopercento Italiano e Leatherzone, vedrà anche la partecipazione della Camera Nazionale della Moda Italiana.

Stampa
13/01/2021

Ogm: il Parlamento sia trasparente e non accetti le nuove direttive Ue

Nonostante la Corte di giustizia europea abbia ritenuto che le Nbt (new breeding techniques) siano tecniche di modificazione genetica, queste vengono presentate come la frontiera più avanzata dell’agribusiness...

21/12/2020

L’Europa chiede all’Italia un futuro più verde per la nostra agricoltura

CambiamoAgricoltura: Il Piano Strategico Nazionale deve riportare la PAC verso la via della transizione agroecologica

15/12/2020

Per un terzo consumatori Usa Bio Italiano al top, il vino fra i prodotti di punta

Ma il 43% rischia di aquistare prodotti che richiamano erroneamente al Made in Italy

09/12/2020

FederBio: per l’Italia target del 30% di campi biologici

Avere il 25% di superfici coltivate a biologico entro il 2030, così come previsto dalla strategia From Fark to Fork, è troppo poco ambizioso...

13/11/2020

Il biologico cambia canale: il supermercato (47%) batte i negozi specializzati (21%) 11 NOVEMBRE 2020|IN RASSEGNA STAMPA

Il carrello con i prodotti biologici comprati nella grande distribuzione supera, nelle preferenze dei consumatori, quello dei negozi specializzati

21/10/2020

AIAB: Insieme ai consumi deve crescere la produzione e non solo in quantità

Il bio non è solo assenza di pesticidi ma una visione che include il sistema agro-alimentare con tutti i suoi componenti ecologici, sociali ed economici.

30/09/2020

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.M. fosfiti in agricoltura biologica

Dopo lungo confronto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale “il D.M. fosfiti in agricoltura biologica”

13/01/2021

Ogm: il Parlamento sia trasparente e non accetti le nuove direttive Ue

Nonostante la Corte di giustizia europea abbia ritenuto che le Nbt (new breeding techniques) siano tecniche di modificazione genetica, queste vengono presentate come la frontiera più avanzata dell’agribusiness...

21/12/2020

L’Europa chiede all’Italia un futuro più verde per la nostra agricoltura

CambiamoAgricoltura: Il Piano Strategico Nazionale deve riportare la PAC verso la via della transizione agroecologica

15/12/2020

Per un terzo consumatori Usa Bio Italiano al top, il vino fra i prodotti di punta

Ma il 43% rischia di aquistare prodotti che richiamano erroneamente al Made in Italy

09/12/2020

FederBio: per l’Italia target del 30% di campi biologici

Avere il 25% di superfici coltivate a biologico entro il 2030, così come previsto dalla strategia From Fark to Fork, è troppo poco ambizioso...

13/11/2020

Il biologico cambia canale: il supermercato (47%) batte i negozi specializzati (21%) 11 NOVEMBRE 2020|IN RASSEGNA STAMPA

Il carrello con i prodotti biologici comprati nella grande distribuzione supera, nelle preferenze dei consumatori, quello dei negozi specializzati

21/10/2020

AIAB: Insieme ai consumi deve crescere la produzione e non solo in quantità

Il bio non è solo assenza di pesticidi ma una visione che include il sistema agro-alimentare con tutti i suoi componenti ecologici, sociali ed economici.

30/09/2020

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.M. fosfiti in agricoltura biologica

Dopo lungo confronto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale “il D.M. fosfiti in agricoltura biologica”