FACEBOOK TWITTER
25/03/2019

Il Bio italiano in cifre, incremento del 71% delle superfici

Dall’anno 2010 la superficie ad agricoltura biologica in Italia è aumentata di quasi 800.000 ettari. Il confronto tra gli anni 2017 e 2010 evidenzia un incremento del 71 % delle superfici e del 59 % degli operatori del settore. I dati al 31 dicembre 2017 confermano dunque la crescita del settore dell’agricoltura biologica mantenendo il trend positivo.

Secondo le elaborazioni effettuate dal SINAB, nel 2017 le superfici coltivate in Italia hanno superato l’1,9 milioni di ettari, con una crescita del 6,3% rispetto all’anno 2016. In termini assoluti, nell'ultimo anno, sono stati coltivati con metodo biologico oltre 110 mila ettari in più.

I Prati pascolo (544.048 ha), le Colture foraggere (376.573 ha) ed i Cereali (305.871 ha) rappresentano i principali orientamenti produttivi del
biologico. A queste categorie seguono, in ordine di estensione, le superfici investite ad olivo (235.741 ha) ed a vite (105.384 ha). Rispetto all’anno 2016 è da sottolineare l’incremento registrato dalle colture: grano tenero e farro (+22,6), ortaggi (+25,4%), settore in cui i pomodori raggiungono i
6.241 ha, con una crescita del 53,8%, frutta in guscio (+16,7%) e frutta da zona temperata (+10,9%), mentre risulta più contenuta la crescita della
vite da vino (con solo un più 1,9%).

Per quanto riguarda la distribuzione regionale delle superfici biologiche, la maggiore estensione è registrata in Sicilia con 427.294 ettari, cui seguono
la Puglia con 252.341 ettari e la Calabria con 202.119 ettari. La superficie biologica di queste tre Regioni detiene, confermando il valore dell’anno 2016, il 46% dell’intera superficie biologica nazionale. Il confronto con l’anno 2016 mostra che solo la Sicilia continua la sua crescita (l’incremento è pari al 17,5%), mentre Puglia e Calabria evidenziano un seppur contenuto decremento.

L’ingresso dell’Emilia Romagna con 134.509 ettari totali tra le prime cinque Regioni per superficie e la performance della Lombardia che risulta la
Regione che cresce di più con un +21,4%  sono due elementi di rilievo che indicano come la produzione vegetale biologica interessi
sempre di più anche il Nord del Paese.

Alla data del 31 dicembre 2017 in Italia risultano essere inserite nel sistema di certificazione per l’agricoltura biologica 75.873 imprese. Rispetto al
2016 si registra un incremento del 5,2%. In particolare si hanno: 57.370 produttori esclusivi (aziende agricole) che evidenziano un incremento rispetto all’anno precedente del 3,2%; 8.689 preparatori esclusivi (aziende che effettuano attività di trasformazione e commercializzazione, compresa
la vendita al dettaglio), che crescono del 14,6%; 9.403 produttori/preparatori (aziende agricole che svolgono sia attività di
produzione che di trasformazione e commercializzazione), aumentano dell’8,8%; 411 importatori (che possono essere anche produttori e
preparatori), che crescono del 13,2 % rispetto al 2016.

Le Regioni che continuano a mantenere, anche nel 2017, il primato del numero degli operatori si trovano al Sud e sono la Sicilia (11.626 operatori, con un incremento dell’1,5%), la Calabria (11.167 operatori, che dopo un forte incremento registrato nel 2016, evidenzia una lieve flessione con un 
-1,4%), e la Puglia (9.378 operatori, che manifesta una situazione analoga alla Calabria, con una diminuzione del 6,5% dopo un incremento del 50%
nel 2016.

Fonte e maggiori informazioni: 
http://www.sinab.it/sites/default/files/share/Bio%20in%20cifre%202018%20_%20Anticipazioni_1.pdf

Condividi su:
Eventi e fiere
23/11/2020

Convegno organizzato da AIAB nell’ambito di B/Open, previsto per il 24 novembre dalle 14,00 alle 15,30

Convegno organizzato da AIAB nell’ambito di B/Open, previsto per il 24 novembre dalle 14,00 alle 15,30

21/10/2013

Sostenibili si diventa: Camera Nazionale della Moda ospite al convegno del 25 ottobre 2013, al Palazzo dei Congressi di Firenze

Sostenibili si diventa, obiettivi, processi, persone, prodotti, che vanta il patrocinio di Confindustria Firenze, Consorzio Centopercento Italiano e Leatherzone, vedrà anche la partecipazione della Camera Nazionale della Moda Italiana.

23/11/2020

Convegno organizzato da AIAB nell’ambito di B/Open, previsto per il 24 novembre dalle 14,00 alle 15,30

Convegno organizzato da AIAB nell’ambito di B/Open, previsto per il 24 novembre dalle 14,00 alle 15,30

21/10/2013

Sostenibili si diventa: Camera Nazionale della Moda ospite al convegno del 25 ottobre 2013, al Palazzo dei Congressi di Firenze

Sostenibili si diventa, obiettivi, processi, persone, prodotti, che vanta il patrocinio di Confindustria Firenze, Consorzio Centopercento Italiano e Leatherzone, vedrà anche la partecipazione della Camera Nazionale della Moda Italiana.

Stampa
13/01/2021

Ogm: il Parlamento sia trasparente e non accetti le nuove direttive Ue

Nonostante la Corte di giustizia europea abbia ritenuto che le Nbt (new breeding techniques) siano tecniche di modificazione genetica, queste vengono presentate come la frontiera più avanzata dell’agribusiness...

21/12/2020

L’Europa chiede all’Italia un futuro più verde per la nostra agricoltura

CambiamoAgricoltura: Il Piano Strategico Nazionale deve riportare la PAC verso la via della transizione agroecologica

15/12/2020

Per un terzo consumatori Usa Bio Italiano al top, il vino fra i prodotti di punta

Ma il 43% rischia di aquistare prodotti che richiamano erroneamente al Made in Italy

09/12/2020

FederBio: per l’Italia target del 30% di campi biologici

Avere il 25% di superfici coltivate a biologico entro il 2030, così come previsto dalla strategia From Fark to Fork, è troppo poco ambizioso...

13/11/2020

Il biologico cambia canale: il supermercato (47%) batte i negozi specializzati (21%) 11 NOVEMBRE 2020|IN RASSEGNA STAMPA

Il carrello con i prodotti biologici comprati nella grande distribuzione supera, nelle preferenze dei consumatori, quello dei negozi specializzati

21/10/2020

AIAB: Insieme ai consumi deve crescere la produzione e non solo in quantità

Il bio non è solo assenza di pesticidi ma una visione che include il sistema agro-alimentare con tutti i suoi componenti ecologici, sociali ed economici.

30/09/2020

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.M. fosfiti in agricoltura biologica

Dopo lungo confronto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale “il D.M. fosfiti in agricoltura biologica”

13/01/2021

Ogm: il Parlamento sia trasparente e non accetti le nuove direttive Ue

Nonostante la Corte di giustizia europea abbia ritenuto che le Nbt (new breeding techniques) siano tecniche di modificazione genetica, queste vengono presentate come la frontiera più avanzata dell’agribusiness...

21/12/2020

L’Europa chiede all’Italia un futuro più verde per la nostra agricoltura

CambiamoAgricoltura: Il Piano Strategico Nazionale deve riportare la PAC verso la via della transizione agroecologica

15/12/2020

Per un terzo consumatori Usa Bio Italiano al top, il vino fra i prodotti di punta

Ma il 43% rischia di aquistare prodotti che richiamano erroneamente al Made in Italy

09/12/2020

FederBio: per l’Italia target del 30% di campi biologici

Avere il 25% di superfici coltivate a biologico entro il 2030, così come previsto dalla strategia From Fark to Fork, è troppo poco ambizioso...

13/11/2020

Il biologico cambia canale: il supermercato (47%) batte i negozi specializzati (21%) 11 NOVEMBRE 2020|IN RASSEGNA STAMPA

Il carrello con i prodotti biologici comprati nella grande distribuzione supera, nelle preferenze dei consumatori, quello dei negozi specializzati

21/10/2020

AIAB: Insieme ai consumi deve crescere la produzione e non solo in quantità

Il bio non è solo assenza di pesticidi ma una visione che include il sistema agro-alimentare con tutti i suoi componenti ecologici, sociali ed economici.

30/09/2020

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.M. fosfiti in agricoltura biologica

Dopo lungo confronto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale “il D.M. fosfiti in agricoltura biologica”